Tu sei qui

Salvatore Sanna

  • Riprende la forma della navicella nuragica l’oggetto artistico in ferro interamente forgiato a mano. Effetti di fiammatura conferiscono alla superficie suggestivi cromatismi e iridescenze.

  • Piccole sagome di cervi, mufloni, cinghiali, buoi e pavoncelle, sapientemente stilizzate e decorate con fiammature iridescenti, costituiscono la serie di figure di animali ispirati alla fauna locale.

  • Evolve dalla lanterna tradizionale ad olio, accogliendo ispirazioni e citazioni dalla cultura nuragica, la lanterna portacandela in ferro martellato a mano caratterizzata dalla suggestiva aggiunta della testa di cervo stilizzato.

  • La pavoncella tradizionale assume forme plastiche dal deciso valore decorativo nella ricca interpretazione realizzata in ferro forgiato a mano, decorata con resine e vernici policrome che conferiscono all’oggetto preziosi effetti materici e cromie screziate.

  • Si ispirano alla figura arcaica della Dea Madre, simbolo di fertilità, gli oggetto artistici che riassumono nelle forme l’essenza del femminile. Realizzate in ferro foggiato a mano sono decorate con effetti di fiammatura che conferiscono alle superfici suggestivi cromatismi e iridescenze.

L'artigiano

La produzione di Salvatore Sanna coniuga la personale competenza artigiana nella lavorazione dei metalli con la grande passione e sensibilità artistica. Ispirato dal territorio e dalle tradizioni della Sardegna, Salvatore si esprime rielaborando temi tratti dalla storia locale, con citazioni in chiave contemporanea della arcaica civiltà nuragica e della più recente tradizione artigianale. Nel suo laboratorio di Oliena si dedica alla realizzazione delle opere che progetta e produce interamente a mano, indagando nuove forme e tecniche artigianali.

La collezione

Gli oggetti decorativi di Salvatore Sanna hanno diversa ispirazione. La linea degli animali è composta da una serie di piccole sculture in cui le forme sono sagomate nella lamina in ferro con elegante sintesi di segno, decorate nelle cromie di superficie con effetti iridescenti di fiammature e bruniture. Suggestioni arcaiche distinguono la produzione che s’ispira alla civiltà nuragica, con i simboli della Dea Madre e della Navicella, elementi fortemente connessi all’identità della Sardegna e del suo popolo.

La lavorazione

Nel laboratorio si eseguono artigianalmente tutte le tecniche di lavorazione del ferro: taglio, forgiatura e sagomatura, sbalzo, brunitura a fuoco oltre diverse tecniche di finitura a cera o a vernice con varianti sperimentali.

Approfondimenti nell'Archivio dei Saperi Artigianali del Mediterraneo

Per conoscere territorio, tecniche, strumenti e materiali, visita le sezioni dell'archivio.

Dove trovarli

Indirizzo:
Cav. P. Sanna 08025 Oliena (NU) ()