Tu sei qui

Gianni Murgia

  • Ha linee importanti ed eleganti, il prezioso anello a fascia con il castone centrale in corallo sardo è arricchito dai giri puliti in filo di filigrana, eseguiti con tecnica autentica e con gusto di contemporanea bellezza.

  • Preziosi elementi dell'abito femminile tradizionale, i bottoni gemelli sono eseguiti con fedeltà stilistica e tecnica originale in filigrana, con il riconoscibile e pregiato castone con granato centrale.

  • L'elegante forma a goccia degli orecchini con radici di rubini è resa preziosissima dal giro di perle scaramazze, imperlate nella sofisticata montatura in filigrana su lastra eseguita secondo tradizione in una composizione di assoluto gusto contemporaneo.

  • Il Sole di Dorgali, prezioso elemento del repertorio orafo in filigrana della tradizione locale, è eseguito con fili sottilissimi e pulizia estetica di rara bellezza, con lavorazione leggerissima che evoca la trasparenza di un pizzo.

  • La preziosa Patena, elemento rappresentativo dell'oreficeria sacra in filigrana della tradizione locale, riconosciuta come massima espressione di abilità e competenza artigianale, è caratterizzata in questa versione dal movimento delle foglie rigirate e dalla cassa centrale in madreperla

L'artigiano

Nel laboratorio del maestro orafo Gianni Murgia viene preservata con viva continuità una delle più antiche e pregiate lavorazioni artigianali della tradizione sarda, la filigrana. Nella sua produzione si legge la fedeltà della manifattura, realizzata con lavorazione finissima e con grande abilità e virtuosismo tecnico, conforme con il passato in tutte le fasi di lavorazione artigianale e ad oggi realizzata solo da una ristretta rosa di esperti orafi filigranisti. La sua ricca storia professionale è caratterizzata da grande passione. Inizia, infatti, come prassi comune in quel determinato periodo storico, a solo tredici anni il suo apprendistato a bottega da suo cognato, esperto e rinomato filigranista cagliaritano, dove impara con sensibile osservazione ed evidente predisposizione le raffinate procedure necessarie all'elaborato campionario dei gioielli tipicamente utilizzati nei costumi tradizionali. Oggetti di elevato pregio estetico, ricchi di storia e simbologia come i bottoni in filigrana, i bellissimi ed articolati pendenti come su lasu e sa gioia, fino alle complesse patene reliquari considerate la massima espressione per complessità tecnica della filigrana. Apre il suo primo laboratorio nel 1977 a soli vent'anni, distinguendosi da subito per competenza e maestria e avviando un personale percorso caratterizzato dal continuo e rinnovato perfezionamento tecnico e stilistico con una consolidata attività che prosegue da oltre quarant'anni. Oggi opera nel suo riconosciuto laboratorio negozio di Cagliari nel quartiere di San Benedetto, con il prezioso supporto della moglie Caterina e del figlio Cristian con cui opera in perfetta sinergia alla realizzazione di una nuove produzioni.

La collezione

La produzione di Gianni Murgia, include tutti gli elementi del ricco repertorio orafo in filigrana della tradizione sarda, che esegue con esemplare tecnica orafa e con fedele procedura tradizionale. Dalla tipica fede sarda all'elaborata patena da rosario, passando per tutti i bellissimi pendenti, orecchini e spille della tradizione, ogni oggetto incanta per il pregio e la pulizia di manifattura espressa nella leggerezza e perfezione esecutiva e di composizione. Alla produzione tradizionale l'artigiano orafo affianca una nuova linea, Iskida, realizzata in sinergia con il figlio Cristian Murgia e caratterizzata dal connubio di antiche tecniche e nuove forme.

La lavorazione

due varianti della filigrana a giorno e filigrana a notte (su lastra), includendo tutte le fasi a queste legate, partendo dalla realizzazione del disegno e della preparazione manuale del filo di filigrana. Le fasi di lavorazione prevedono quindi la preparazione della verga, in argento o in oro, il passaggio al laminatoio, alla trafila o ai rubini, la preparazione dei fili di filigrana con le tavolette di legno, la composizione del gioiello con tutti i suoi elementi, compresa l’imperlata di minuscole perle se prevista dal gioiello e la saldatura, eseguita con estrema competenza secondo le più sofisticate procedure tradizionali.

Approfondimenti nell'Archivio dei Saperi Artigianali del Mediterraneo

Per conoscere territorio, tecniche, strumenti e materiali, visita le sezioni dell'archivio.

Dove trovarli

Indirizzo:
Via Salvatore Farina, 10 09127 Cagliari (CA)

Telefono: +39 070 494550